Schneider Electric, leader globale nella trasformazione digitale della gestione dell’energia e dell’automazione, ha redatto e presentato, durante il World Economic Forum di Davos, il Global Digital Transformation Benefits Report 2019. Lo studio presenta prove di come il potenziale garantito dalla digitalizzazione nel settore industriale, commerciale e pubblico sia elevatissimo. Per realizzarlo sono stati analizzati 230 progetti, che Schneider Electric ha eseguito negli ultimi cinque anni con suoi clienti in 41 paesi. Questi progetti sono stati tutti portati a termine usando l’architettura e la piattaforma EcoStruxure proposta da Schneider Electric.

Schneider Electric trasformazione digitale

La digitalizzazione nei settori chiave dell’economia

L’obiettivo dello studio è quello di dare a chi di competenza un quadro di riferimento utile e realistico su quale sia il potenziale della trasformazione digitale nell’ambito della gestione dell’energia e dell’automazione. Il documento ha evidenziato per la competitività tre categorie essenziali: spese in conto capitale (CapEx), spese operative (OpEx), e vantaggi relativi a sostenibilità, velocità e prestazioni. Sono stati anche individuati quattro settori chiave dell’economia: edifici, data center, industria manifatturiera e infrastrutture, che è possibile valutare globalmente poiché in questo momento sono tutti settori interessati da una profonda trasformazione che modificherà il modo in cui viviamo, lavoriamo e trascorriamo il nostro tempo.

Significativi risparmi nei settori CapEx e OpEx

I dati ricavati dimostrano come siano inconsistenti le preoccupazioni secondo le quali la trasformazione digitale sia una strada costosa in termini di CapEx. Nello stesso modo, non richiede l’adozione di nuovi sistemi e una complessa integrazione nei processi esistenti. Tutte le analisi e i progetti verificati dimostrano come attivare la trasformazione digitale sia una procedura fattibile e proficua. Infatti digitalizzare i processi di progettazione fa risparmiare in media il 35%. Inoltre, i costi per il commissioning di nuovi sistemi e asset possono ridursi in media del 29%.

La digitalizzazione, sfruttando l’Internet of Things, conduce a risparmi significativi delle spese operative, e nel contempo migliora efficienza, affidabilità, sicurezza e sostenibilità. Le aziende che sono state coinvolte nella ricerca, grazie a progetti di digitalizzazione, hanno rilevato mediamente il 24% di risparmio sui consumi energetici

Jean-Pascal Tricoire, Presidente e CEO di Schneider Electric, ha dichiarato: “La trasformazione digitale è l’unico modo per creare coerenza ed efficienza in un’impresa. Tecnologie come l’Internet of Things, l’intelligenza artificiale, big data e analytics stanno già producendo innovazione, risultati, vantaggio competitivo. Il nostro studio evidenzia che molte aziende e organizzazioni hanno bisogno di qualcuno in cui riporre fiducia per gestire questa complessità e liberare il pieno potenziale della trasformazione digitale. Le nostre tecnologie, basate su EcoStruxure, sfruttano il potere della digitalizzazione, permettendo ai nostri clienti di diventare più efficienti, sicuri, affidabili, connessi, sostenibili: in poche parole, i leader della nuova economia digitale”.