Per il settore degli smart speaker il 2020 sarà un anno importante perché, entro quella data, più del 50% delle case negli Stati Uniti avranno al loro interno uno di questi dispositivi. Ad affermarlo è Strategy Analytics, azienda che offre servizi di consulenza per aziende su tutto ciò che riguarda le tecnologie emergenti, comprese quelle del settore mobile e wireless. Strategy Analytics ha sedi in Nord America, Europa e Asia e fornisce sempre interessanti spunti di analisi e di discussione.

smart speaker

Un settore in fortissima espansione

Strategy Analytics ha previsto anche che in rapida successione altri Paesi nel mondo supereranno la fatidica soglia del 50% di case dotate di smart speaker. In particolare, entro la fine del 2023 saranno ben otto i Paesi che raggiungeranno questo obiettivo. Agli stati Uniti si uniranno, infatti, il Regno Unito, l'Irlanda, il Canada, la Corea del Sud, l'Australia, la Germania e la Francia. La ricerca parla anche di altri numeri, e prevede che i 134 milioni di smart speaker e di schermi intelligenti che si venderanno nel mondo nel 2019, diventeranno ben 280 milioni entro il 2024. Anche se l’Italia non è presente in questo primo elenco, è ampiamente prevedibile che anche da noi gli smart speaker, e i dispositivi e gli elettrodomestici smart in generale, conosceranno un’ampia e consistente crescita che li farà diventare un elemento essenziale delle nostre case.

L’interazione vocale è un nuovo stile di vita

David Watkins, Service Director di Strategy Analytics, ha commentato i risultati della ricerca affermando che: "Gli smart speaker saranno sempre più d’uso comune, e gli addetti ai lavori non hanno altra scelta se non quella d’integrare questa tecnologia nelle loro strategie di comunicazione. L'interazione vocale diventerà per la maggioranza della popolazione in molti paesi importanti, uno stile di vita, e ciò vuol dire nuove opportunità per i marchi e le imprese per creare migliori relazioni con i clienti".

Il successo degli smart speaker vuol dire anche creare app e dispositivi in grado di sfruttare queste nuove risorse, con incredibili opportunità anche per sviluppatori software e per startup che vogliano mettersi alla prova in questo settore. La crescita esponenziale è prevedibile anche perché sempre più lingue, anche quelle meno diffuse, si aggiungono via via a quelle che gli smart speaker sono già in grado d’interpretare, e gli stessi dispositivi diventano sempre più “intelligenti” nel capire quali siano realmente i desideri e le necessità di chi li ha in casa.