Osram sta sviluppando una tecnologia che ci permetterà di usare il nostro smartphone per analizzare dati nutrizionali, ingredienti e freschezza degli alimenti. Questa tecnologia è nota con il poco intuitivo nome di spettroscopiavicino all’infrarosso ed è applicata tramite l’uso di LED.

Osram NIRED

Come riesce OSRAM ad analizzare gli alimenti?

La spettroscopia vicino all’infrarosso o NIRED sfrutta il diverso assorbimento della luce da parte delle varie molecole. Dirigendo un ben preciso spettro luminoso verso un alimento e leggendo la luce che questo riflette, è possibile conoscere la presenza e la quantità di alcuni ingredienti come acqua, grassi, carboidrati, zuccheri o proteine. Questi dati forniscono anche indicazioni sulla freschezza, qualità e contenutocalorico.

Ogni specifica molecola assorbe la luce a una diversa lunghezza d'onda. Questo unico spettro di assorbimento è una sorta d’impronta digitale della molecola. Grazie a questa tecnologia è possibile analizzare un'ampia gamma di tipi di elementi come gas, liquidi e solidi. I NIRED fungono da sorgente luminosa compatta per una nuova famiglia di spettrometri.

Nuovi dispositivi alla portata di tutti

Alla base dei NIRED sviluppati da Osram c’è un chip blu di 1 millimetro quadrato basato sulla tecnologia UX:3 in grado di fornire un'elevata efficienza luminosa anche a correnti elevate. La luce generata, grazie a un convertitore al fosforo progettato specificatamente per questa applicazione, è convertita in radiazione infrarossa. Una componente blu residua aiuta a individuare l'area da analizzare.

Queste ricerche porteranno alla nascita di una nuova generazione di dispositivi tra i quali suscitano particolare interesse gli spettrometri compatti. Questi si collegano a database sul cloud e confrontano i dati rilevati con le specifiche di riferimento dei materiali determinando la presenza e la quantità di alcuni ingredienti come, per esempio, la percentuale di cacao in una tavoletta di cioccolato.

Presto potremo usare il nostro smartphone per verificare la freschezza degli alimenti al supermercato, misurare le calorie dei pasti o verificare se un farmaco contenga effettivamente gli elementi prescritti. I primi dispositivi dotati della tecnologia NIRED sono già stati presentati dimostrandosi sin da subito utilissimi ed efficaci.

Questa tecnologia è solo agli inizi, è presto vedremo molti di questi dispositivi entrare prepotentemente sia nel settore professionale sia in quello consumer.